IL MONACO LANCIA LA KAPPA KOMBAT XX PER IL VENTENNALE

All’alba del nuovo millennio e del XXI secolo, fu la maglia da calcio che cambiò completamente il paradigma dei kit e dei materiali. Ma anche dello stile legato alle divise in senso più “alto”.

La Kappa Kombat è tornata il 4 febbraio per festeggiare i suoi 20 anni di vita, indossata – in edizione limitata – dal Monaco nella gara con l’Angers.

Monaco Kappa Kombat XX Limited Edition

monaco kappa kombat_gl

La squadra del Principato è uno dei top team del marchio italiano e, non a caso, indossava maglie Kappa anche nella stagione 1999/2000, nella quale vinse la Ligue 1.

Kappa ha deciso di affidare proprio ai biancorossi una riedizione (Kombat XX) della storica, aderentissima, divisa, accompagnata da una collezione sportswear che ricorda il materiale tecnico indossato dal Monaco in quella annata.

Tornano dunque il classico colletto tondo, le caratteristiche maniche, mentre gli omini Kappa sono tono su tono sul petto e in rosso sulle maniche (bianche).

monaco kappa kombat

Era l’ottimo Monaco di Claude Puel, che poteva vantare in rosa giocatori del calibro di Barthez, Rafa Marquez, Lamouchi, Giuly, Gallardo, Marco Simone e Riise solo per citarne alcuni.

monaco kappa kombat

Monaco Kappa Kombat | La storia

Il 9 era David Trézéguet che – ironia della sorte – in estate fu anche il giustiziere della prima squadra a indossare le Kombat.

Infatti la Kappa affidò il lancio all’Italia, che sfoggiò le nuove maglie a Euro 2000, perdendo solo in finale contro la Francia.

scarpe totti 40 anni

L’arrivo delle Kappa Kombat ebbe come effetto – seppur fra lo scetticismo di alcuni – quello di far sembrare le altre maglie subito di un’altra epoca. Le classiche baggy anni 90, con le loro linee ampie e le immense maniche si dovettero inchinare a una maglia da calcio aderentissima, che grazie all’utilizzo combinato di poliestere e Spandex era in grado di fasciare completamente il corpo degli atleti e di evidenziare ogni trattenuta subìta.

Ma, soprattutto – promettevano alla Kappa – allungandosi fino a 40 cm, avrebbe consentito ai giocatori di proseguire nell’azione anche se disturbati in maniera irregolare.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *